Pastorale Giovanile

Per descrivere cos'è la Pastorale giovanile preferiamo affidarci ad alcune parole del cardinale Stanislaw Rilko, Presidente Pontificio Consiglio per i Laici al convegno di Salsomaggiore Terme, che l'ha descritta con queste parole: “La pastorale delle nuove generazioni, costituisce il cuore stesso della missione evangelizzatrice della Chiesa… i giovani, in essa, non sono soggetti passivi ma vi prendono parte da veri protagonisti. La Chiesa italiana ha fatto della pastorale giovanile una opzione primaria del suo apostolato… li vuole incontrare questi giovani “fino agli estremi confini”. Con questo lavoro, formiamo il laicato di domani. Papa Benedetto XVI – dice ancora Rilkoinvita a creare “una rete”… unire le forze ed evitare i singolarismi: Scuole, movimenti, gruppi… insieme per una nuova evangelizzazione… una pastorale integrale! Una pastorale che non dimentichi il contenuto che vuole veicolare… qualcuno e non qualcosa; una persona e non una ideologia! Necessario è allora ricordare il centro di questa azione pastorale: l’incontro con Lui nella parola, nella preghiera nel servizio! Dare Dio… “Chi non da Dio, troppo poco” In questo apostolato, tenere conto di un principio fondamentale: il principio del granellino di senapa: “grandi cose iniziano dal piccolo… non avere la pretesa di raggiungere subito grandi successi; è Dio che sa quando il granellino deve diventare pianta!... la legge dei grandi numeri non è la legge del Vangelo!”

L'ufficio per la Pastorale Giovanile è aperto tutti i giorni (escluso venerdì e domenica) dalle ore 9 alle ore 13.

Responsabile: don Mario Russo - cell.3479008190 - 0815247006 - russomar25@gmail.com

  • Ven 19 LUG

    UFFICIO PER IL DIACONATO PERMANENTE E I MINISTERI